Insediamento e incastellamento nella Valle del Tammaro di Luigi R. Cielo

Il volume affronta il tema dell’insediamento nella Valle del Tammaro, da Morcone a Pietrelcina, da Castelpagano a Pontelandolfo e a tutti gli altri centri  oggi attivi, comprendendovi anche quelli abbandonati, secondo un processo di arroccamento sugli acrocori collinari finalizzato ad una rassicurante difesa. Un corredo di tavole e di illustrazioni atto a far luce sui primi nuclei abitativi di età longobarda e sulle successive dilatazioni di ciascun centro e un’appendice documentaria, in parte inedita, completano il testo anche al fine di sollecitare ulteriori indagini (dalla quarta di copertina).

 

 

19 maggio 2018 – ore 18.00 – Presentazione Annuario di storia cultura e varia umanità – 2017

Introduzione di Lucio Fiorillo

L’anno 2017 è stato particolarmente fecondo per l’Associazione Storica della Valle Telesina. Gli eventi si sono susseguiti numerosi e alcuni di loro hanno richiesto un impegno di risorse e di tempo tale da determinare lo slittamento nella pubblicazione di questo Annuario. Ma tant’è: il tenore ed il successo degli ultimi eventi ritengo possano giustificare questo ritardo. Nel corso del 2017 abbiamo pubblicato il Catasto Onciario della Città di Telese e della Terra di Solopaca (1741-1742), a cura di Gabriele Tancredi e La proprietà delle acque telesine. Storia di una lite di confini, di Alessandro Liverini; abbiamo presentato oltre ai testi citati e all’Annuario 2016, il libro Dai Borboni ai Savoia nelle memorie dei notai Romanelli, a cura di Cosimo Formichella e continuato, nell’ambito del Maggio dei libri, con le presentazioni di Napoli nà, di Antonio Vecchiarelli, Vita religiosa e dinamiche politico-sociali. Le Congregazioni del Clero a Benevento (sec. XII-XIV), di Giovanni Araldi, I segreti di Zefiro di Giulia Di Nola. A novembre abbiamo organizzato il convegno dal titolo: Theodor Mommsen nell’archeologia ed epigrafia dell’Italia Meridionale. Convegno per il bicentenario della nascita di Theodor Mommsen, ospitati dal Comune di San Salvatore Telesino nella splendida cornice dell’Abbazia del Santo Salvatore. A breve ne pubblicheremo gli Atti. Durante tutto l’anno soci e amici dell’Associazione hanno inviato i loro contributi di ricerca e approfondimento, congeniali alla loro consuetudine di studi o al loro interesse. Alcuni di loro si trovano ora qui raccolti, dopo la lettura accorta del Comitato Scientifico, che ringrazio. I saggi che compongono l’Annuario 2017, corredati da una ricca bibliografia e precisi riferimenti alle fonti archivistiche, spaziano dalla storia medievale a quella moderna e contemporanea. Costituiscono oramai parte integrante del nostro lavoro anche descrizioni raffinate di bellezze monumentali e artistiche. Accogliamo con piacere anche un saggio di glottologia, con riferimento ai dialetti della nostra valle. “Il passato è una immensa pietraia che tanti vorrebbero percorrere come se si trattasse di un’autostrada mentre altri, pazientemente, vanno di sasso in sasso, e li sollevano, perché hanno bisogno di sapere cosa c’è sotto. A volte ne spuntano fuori scorpioni e scolopendre, grosse spire bianche o crisalidi appena schiuse, ma non è impossibile, almeno una volta, appaia un elefante, e che quell’elefante abbia sulle spalle un cornac, chiamato subrho…”. Prendo a prestito una pagina di José Saramago (Il viaggio dell’elefante, Feltrinelli), che costruisce il suo splendido racconto grazie ad una indispensabile approfondita informazione storica, per invogliare alla lettura di questo Annuario, nella convinzione di avere offerto al lettore almeno qualche bella crisalide, se non un elefante. Gli scritti qui raccolti ci accompagnano lungo strade battute, ma non sempre conosciute. Sotto i sassi i nostri autori hanno portato alla luce conoscenza e bellezza. Saltando l’ordine cronologico con cui sono proposti i singoli saggi, potrete liberamente costruire il vostro percorso di lettura: affiancare pellegrini e cavalieri in una antica via di pellegrinaggio (Cofrancesco) o seguire la mutazione di una vocale (Falato); scoprire lo sprezzante giudizio di culture a confronto tra fede e clericalismo (Esposito) o la vicenda di una annosa lite giudiziaria sulla proprietà delle acque sulfuree (Liverini); ammirare l’arte sacra nella descrizione di un pavimento maiolicato (Di Cosmo), di una antica chiesa (Formichella) o la leggerezza di una scultura in cartapesta (Fiorillo); seguire l’evolversi di un ribellismo atavico nelle vicende del brigante Fra Diavolo (Di Lello), “nei fatti di Pontelandolfo e Casalduni” (Simeone) o nella rivolta anarchica sul Matese (Tomasiello); appassionarvi nella narrazione di un rito ancestrale (D’Amico) o nella rilettura di una pergamena medievale (Araldi); apprezzare la puntigliosa ricostruzione del processo di incastellamento di Limata (Cielo); rattristarvi per lo sconforto di una giovane donna austriaca confinata a Cusano Mutri (Maturo/Camilli) o decidere di leggere il libro curato da Formichella e recensito da Malgieri. Tutto questo è stato possibile solo per la passione di conoscenza dei nostri Autori, che non vuole essere pura erudizione o il ripugnante collezionismo delsapere. Per noi la conoscenza del passato non è fine a se stessa, ma un necessario, anche se non sufficiente, presupposto per l’agire di oggi. Da ultimo una precisazione: la storia è racconto ed interpretazione. Alcuni saggi avrebbero richiesto una voce di contraltare, ma abbiamo ritenuto più pericolosa l’idolatria del fatto, il “prendere tutto obiettivamente, non incollerirsi di nulla, non amare nulla, comprendere tutto”, che -come scrive Friedrich Nietzsche (Sull’utilità ed il danno della storia per la vita, Adelphi)- rende mansueti e flessibili a tutto.

Nel ringraziare gli Autori, Vi auguro una buona lettura
Lucio Fiorillo

INDICE ANNUARIO 2017

 

L’antica Via Latina, le vie di pellegrinaggio e la Francigena del Sud

 

Convento di S. Maria della Strada in S. Lorenzo Maggiore

Sabato 5 maggio 2018 – ore 17.30

Convegno  di Studi

L’Antica Via Latina, le vie di Pellegrinaggio e la Francigena del Sud

Scopo del Convegno è quello di avviare una riflessione sull’ importanza storica della via Francigena del Sud, la strada di pellegrinaggio medioevale che da Roma portava verso i porti della Puglia per raggiungere la Terra Santa. In particolare sarà discusso dal punto di vista storico- geografico il percorso che ha interessato il territorio della nostra Valle. È noto che in questi mesi la Regione Campania è impegnata per l’ avvio delle procedure di finaziamento per la realizzazione di questo itinerario. Secondo il documento programmatico a firma del Presidente De Luca, nei prossimi anni questo itinerario rappresenterà uno degli assi portanti del turismo culturale del Sannio e delle aree interne

Interverranno

Ines Giannini ,  Commissario prefettizio del Comune di S. Lorenzo Maggiore
Floriano Panza,  Sindaco del Comune di Guardia Sanframondi
Rosario De Iulio, Presidente Associazione Storica Valle Telesina
Elio Mendillo, Amministratore delegato GAL Titerno

Relatori
* Simone Bozzato, Università di Roma Tor Vergata
Le Vie Francigene per una innovativa visione territoriale di sviluppo euro-mediterraneo
* Luigi R. Cielo, già docente dell’Università di Salerno e dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli
La Via Francigena nella Valle Telesina: signorie, castra, luoghi di culto, personaggi in transito
* Pacifico Cofrancesco, Università di Pavia
L’antica Via Latina e le Francigene del Sud: percorsi, pellegrini e cavalieri

 

Il Brigantaggio nel Beneventano dopo l’Unità d’Italia di Ugo Simeone

Ugo Simeone è uno dei soci fondatori dell’ASVT, appassionato studioso della storia della nostra provincia, autore di libri pregevoli quali Studio sulla toponomastica del territorio di San Lupo: dal 18. secolo ad oggi del 2012, Proverbi detti e motti della terra di San Lupo del 2003, ma soprattutto dell’accuratissima biografia di Achille Iacobelli dal titolo Achille Jacobelli, il cavaliere: un personaggio controverso dell’alta borghesia risorgimentale tra Sannio e Molise del 2009 ristampato nel 2012, ha pubblicato nel 2017 la sua ultima importante fatica: Il Brigantaggio nel Beneventano dopo l’Unità d’Italia mentre sull’Annuario  2017 è uscito da pochissimo il saggio breve Una Vexata Quaestio nella  storiografia postunitaria: le vittime del tragico 14 agosto 1861 a Pontelandolfo e Casalduni.
Simeone è uno studioso attento e affidabile che ha passato e continua a passare gran parte del suo tempo in archivi e biblioteche e la storia da lui scritta non lascia mai spazio all’interpretazione ideologica e di parte, è sempre documentatissima su fonti per lo più inedite. Ha dedicato gli ultimi anni di studio alla storia del brigantaggio nelle nostre terre che prevede la pubblicazione di due volumi di cui questo che presentiamo è il primo dedicato alle zone del Matese e del Taburno in cui si tratta sia di episodi inediti che molto conosciuti come l’eccidio di Pontelandolfo e Casalduni.

Sabato 24 marzo 2018 ore 17.30

Sala dell’Abbazia bendettina del Santo Salvatore de Telesia
Ne discuteranno con l’autore

    Giancristiano Desiderio e Billy Nuzzolillo

L’evento gode del Patrocinio morale del Comune di San Salvatore Telesino

Assemblea annuale soci 2018 – Presentazione Annuario 2017

 

 

SABATO 24 Febbraio 2018 – ore 16.30
ASSEMBLEA ORDINARIA 2018 – Presentazione ANNUARIO 2017


Ai sensi dell’art. 5 dello Statuto è indetta l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci per il giorno 24 febbraio 2018 alle ore 7.00 in prima convocazione e alle ore 16.30 in seconda convocazione presso il Salone Goccioloni delle Terme di Telese con il seguente ordine del giorno:
1) Approvazione Bilancio consuntivo anno 2017
2) Approvazione Bilancio preventivo 2018
3) Relazione da parte del Presidente sulle attività svolte dall’Associazione
4) Elezione del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisore dei Conti per il triennio 2018-21.
Si ricorda che posso votare solo i soci iscritti e che abbiano raggiunto il diciottesimo anno di età in regola con il versamento delle quote ordinarie per l’anno 2017. Ciascun socio può raccogliere al massimo due deleghe per un totale di tre voti (artt. 5, 7,8,9).
5) Iscrizioni per nuovo anno sociale 2018.

NELL’OCCASIONE SARÁ PRESENTATO AI SOCI

L’ANNUARIO 2017 dell’ASVT

Indice Annuario 2017

 

 

La Proprietà delle Acque Telesine: storia di una lite di confini

presentazione del libro di Alessandro Liverini

La Proprietà delle Acque Telesine

Storia di una lite di confini

 

Presentazione del libro La proprietà delle acque telesine. Storia di una lite di confini di Alessandro Liverini.
Dopo i saluti dei Sindaci dei comuni di Solopaca, Telese Terme e San Salvatore Telesino, prenderanno la parola Lucio Fiorillo (vice-presidente dell’Associazione Storica Valle Telesina), Rocco Corvaglia (filosofo), Luigi Piazza (giurista), Giovanni Araldi (storico), Alessandro Liverini (autore del saggio storico), Felice Casucci (professore universitario).
Nel volume è ricostruita la disputa giudiziaria e politica tra i comuni di San Salvatore Telesino e Solopaca-Telese, avente ad oggetto la proprietà delle sorgenti solfuree e durata dal 1810 (divisione dell’ex dominio feudale di Monte Pugliano) al 1952 (istituzione del Consorzio idrotermale)

Convegno: Theodor Mommsen

 Theodor Mommsen nell’archeologia ed epigrafia dell’Italia meridionale nel Bicentenario della nascita

San Salvatore Telesino – Abbazia benedettina del Santo Salvatore de Telesia

Sabato 2 dicembre 2017  – ore 9.00 – 19.00

 

Video promozionale

https://www.youtube.com/watch?v=_gCOJfv_D5o

 Sessione mattutina: La figura e l’opera di Theodor Mommsen

https://www.youtube.com/watch?v=CB6C4WAaoBc&t=704s

1.     Arnaldo Marcone, Università Roma Tre, Mommsen e la storia tardo repubblicana (minuti 0:43-4:04)

2.     Marco Buonocore, Biblioteca Apostolica Vaticana, Theodor Mommsen e gli studi epigrafici in Italia (minuti 4:04-14:03)

3.     Oliviero Diliberto, Università di Roma “La Sapienza”, Theodor Mommsen e la sua biblioteca (minuti 14:03-44:26)

4.     Katiuscia Di Rocco, Biblioteca pubblica Arcivescovile ‘A. De Leo’ di Brindisi,Theodor Mommsen in terra pugliese (minuti 44:26-51:10)

Sessione pomeridiana Mommsen in Campania

https://www.youtube.com/watch?v=5PRcRzwI73I&feature=youtu.be

1.     Italo Iasiello, Liceo classico “[email protected]”, Telese Terme Il contesto napoletano di Theodor Mommsen: avversari, alleati, metodo di lavoro  (minuti 0:25-6:36)

2.     Paola Caruso, Liceo classico “Pietro Giannone” di Benevento, Gli studi epigrafici di Francesco Corazzini, tra spirito di ricerca e spirito risorgimentale (minuti 6:36-9:36)

3.     Giuseppina Renda, Università della Campania Luigi Vanvitelli, Carta Archeologica della Campania: il contributo dell’epigrafia alla ricostruzione del paesaggio antico (minuti 9:36-28:49)

https://www.youtube.com/watch?v=l64Y7uNEGJ4&feature=share

Cristina Pepe, Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’, Tracce mommseniane in area alifana e caiatina

 

https://www.youtube.com/watch?v=5dEnr3mTxJc&t=162s

1.     Antonietta Cutillo, Consiglio direttivo ASVT, L’epigrafia a Telesia prima di Mommsen: Gianfrancesco Pacelli, Libero Petrucci e Nicolangelo Pacelli  (minuti  0:03-32:51)

2.     Antimo Cesaro, sottosegretario MIBACT  (minuti 32:52-40:48)

Passaggi televisivi

L’APPUNTO – Media TV

https://www.youtube.com/watch?v=kvUvEHQrk-E

 telegiornale locale

https://www.youtube.com/watch?v=iYq5D85lS_A (dal minuto 16.23)

 https://www.youtube.com/watch?time_continue=496&v=7zrZph4w62k (dal minuto 8:15)

video youtube di Lorenzo Maturo e Maximilian Mastrobuoni

 

Rassegna stampa