Certamen Langobardorum Samniticum: alla riscoperta delle radici longobarde

In qualità di Presidente dell’Associazione Storica della Valle Telesina e di docente di greco, latino e discipline letterarie, ho il piacere di segnalare un’interessante iniziativa di valorizzazione territoriale, attraverso la ri-scoperta delle fonti letterarie.

L’Istituto Paritario G. B. De La Salle di Benevento indice la prima edizione del Certamen Langobardorum Samniticum, concorso di traduzione e di scrittura di brani e saggi dedicati alla storia ed alla civiltà del popolo longobardo.

Come si legge nel bando, “il certamen […] è stato ispirato dal desiderio, condiviso dai docenti del Liceo Classico appartenente all’Istituto, di sensibilizzare studenti provenienti dai licei di indirizzo classico e scientifico, ubicati in quelle regioni d’Italia la cui storia, nel periodo medievale, è stata maggiormente influenzata e caratterizzata dal passaggio e/o dalla presenza della gens langobarda, alla conoscenza e allo studio dell’affascinante e misterioso mondo del ‘popolo dalle lunghe barbe’ “.

Il certamen prevede una gara di traduzione dal latino e la composizione di un saggio che, partendo dalla pericope tradotta, argomenti in merito alle tematiche oggetto del concorso.

Il concorso sarà bandito con cadenza annuale. Il tema di quest’anno è il seguente: Gens Langobardorum: Paolo Diacono e le origini del popolo longobardo tra storia e leggenda.

Per questa prima edizione, pertanto, s’è scelto di valorizzare e ri-scoprire la straordinaria fonte storica rappresentata dalla Historia Langobardorum di Paolo Diacono, il cui nome è legato al “racconto vivo” della storia del suo popolo, un racconto condotto con l’ardore, la passione, il coinvolgimento di chi è stato autoptico testimone e protagonista degli eventi che narra.

Il monaco Paolo Diacono – nato tra il 720 ed il 724 a Cividale del Friuli e morto nel 799 a Montecassino – discendeva da una nobile famiglia longobarda ed era riuscito a coltivare e mantenere sempre buoni rapporti con i re longobardi. L’Historia Langobardorum – che s’arresta al periodo immediatamente precendente la catastrofe del regno di Desiderio – si configura come la principale fonte per conoscere tale periodo.

Da tuttociò emerge l’originalità e l’importanza di tale iniziativa, che riscuoterà, senza dubbio, un grande successo ed una viva partecipazione da parte degli studenti.

Prof.ssa Giovanna Battaglino,
Presidente dell’Associazione Storica della Valle Telesina

Giovanna Battaglino

About Giovanna Battaglino

Mi divido tra Amorosi (Bn) Napoli e Salerno. Laureata in filologia classica, presso l’ateneo federiciano, attualmente sono dottoranda di ricerca presso l’Università di Salerno e Presidente della \”Associazione Storica della Valle Telesina\”. Amo ciò che studio ed amo insegnarlo. Amo leggere, perchè “dà senso alla vita (A. Tabucchi)”.